Category Archives: Finanza

Trading online, cos’è la strategia del breakout

Le strategie di breakout sono alcune  delle più note nel mondo del trading online, e riguardano l’azione legata al raggiungimento di un livello di prezzo specificato sul grafico, con un volume di rilievo. Il trader che vuole agire in breakout entra dunque in una posizione long (cioè, di acquisto sull’asset di riferimento) dopo che l’asset rompe al di sopra della resistenza. In alternativa, si entra in una posizione short (cioè, di vendita sull’asset di riferimento) una volta che lo stock si rompe al di sotto del supporto.

Come si inizia a fare trading online

Il trading online è oggi un’attività alla portata di tutti ma… prima di negoziare qualsiasi cosa, il nostro consiglio è quello di imparare tutto il possibile sugli investimenti e sui mercati. Gli errori possono essere costosi! Per tua fortuna, ci sono un sacco di risorse educative gratuite che insegnano come fare trading, e sicuramente il tuo broker online ne ha diverse di ottima qualità.

La maggior parte dei broker offrono infatti i propri centri educativi e uno staff di ex trader o consulenti d’investimento che possono guidarti verso il miglior apprendimento, oltre alla disponibilità di un conto demo con il quale esercitarti per tutto il tempo che riterrai necessario.

Analisi tecnica, cosa sono supporti e resistenze

In un’analisi tecnica la costruzione di un grafico è certamente il punto fondamentale di partenza. E se è vero che la stragrande maggioranza delle piattaforme di trading offerte dai broker propone dei grafici già pronti per l’uso, è anche vero che saperlo costruire manualmente può comunque risultare utile. Ma come?

Iniziamo con il dare uno sguardo ai concetti di supporto e resistenza, due limiti del trend in corso che potrebbero fornirci utili informazioni su quando entrare o uscire da una posizione.

Cos’è il ROE?

Il ROE (return on equity) è un importantissimo indicatore del rendimento del capitale proprio. È, per intenderci, l’indicatore cui gli investitori sono maggiormente interessati quando valutano una società, poiché misura il modo in cui un’azienda sta producendo guadagno per i suoi azionisti.

Il ROE misura di fatti quanto sono più o meno elevati gli utili generati dalle risorse messe a disposizione dai suoi azionisti. È logico dunque ritenere che gli investitori cercano aziende con un ROE elevato, e che mostrano segni di crescita costante di questo indicatore, soprattutto in relazione a quello che fanno gli altri competitors.

Cos’è la fiducia dei consumatori

Tenere d’occhio la fiducia dei consumatori è sicuramente uno dei migliori modi per non perdere di vista un fondamentale indicatore in grado di intercettare i segnali del “futuro” del mercato. Quando la fiducia dei consumatori è alta, infatti, i consumatori sono probabilmente più inclini alla spesa. Ed è per questo motivo che la valutazione periodica dell’indice di fiducia dei consumatori assume così tanta importanza per gli investitori!

Per esempio, negli Stati Uniti assume rilevanza il c.d. CCI, realizzato attraverso un campione di 5.000 famiglie, e in grado di rappresentare l’indicatore più accurato della fiducia dei consumatori. Anche se lievi modifiche del dato non sono fortemente indicative di un problema esistente, i grandi spostamenti del dato possono essere un segno di un possibile shock per l’economia.

È anche per questo motivo che le banche centrali come la Fed osservano sempre quel che succede su questo dato per poter ottenere un supporto in grado di influenzare la sua politica dei tassi d’interesse, e dunque a sua volta poter impattare più o meno consapevolmente sui prezzi delle azioni.

Di norma, quando la fiducia dei consumatori risultare essere in calo, la Fed ottiene maggiori probabilità di abbassare i tassi d’interesse, con una condizione che generalmente ai mercati azionari è considerata di gradimento. Livelli di fiducia che tendono ad aumentare spesso può inoltre essere l’avvertimento dell’inizio di un periodo di inflazione, visto e considerato che una tendenza al rialzo rapido della fiducia dei consumatori può indurre la Fed ad aumentare i tassi d’interesse per contrastare l’eccessiva crescita dei prezzi.

Cos’è la deflazione e perché è importanti per i trader

Oltre ad osservare gli indicatori economici più noti (PIL, disoccupazione, ecc.), i trader non potranno che cercare di andare a caccia di eventuali segnali iniziali di deflazione. Un termine che diventa una vera e propria preoccupazione nel momento in cui i prezzi iniziano a scendere, con gli investitori che guardano a tale elemento con crescente timore.

La deflazione si verifica infatti quando si verifica un periodo prolungato di calo dei prezzi. Tra gli esempi più famosi della storia c’è sicuramente quanto accaduto con la Grande Depressione, un classico periodo di deflazione, accentuato anche da altri segnali particolarmente gravosi.

Molti economisti credono che stampare più denaro possa essere curativo per la deflazione, in quanto l’aumento della massa monetaria comporta di norma un aumento dei prezzi (in altri termini, si determina una situazione tale per cui ci sono più soldi che beni da acquistare sul mercato). Tuttavia, non sempre è così.

Durante i periodi di deflazione, aumentare l’offerta di moneta non è necessariamente la risposta giusta. Alcuni economisti credono infatti che iniettare più soldi nell’economia sia rischioso, soprattutto quando la capacità di produzione è in eccesso, inducendo i produttori a continuare a produrre beni anche se i prezzi sono in calo.

Per esempio, all’inizio del 2004 il Giappone ha affrontato un continuo periodo di deflazione, anche se la sua banca centrale aveva abbassato i tassi ad un tasso di interesse effettivo negativo e ha continuato a stampare denaro nel tentativo di sostenere la sua struttura dei prezzi in ribasso. Eppure i prezzi continuavano a scendere, con il Giappone che ha così sperimentato una trappola di liquidità.

Cos’è il day trading?

Quando si investe online, si può fare anche del Day Trading. Ma che cosa è? Quali sono le caratteristiche di questo particolare approccio finanziario agli investimenti?

Il Day Trading si riferisce a posizioni di mercato che si svolgono solo in breve tempo; in genere il trader apre e chiude una posizione lo stesso giorno, anche se le posizioni possono essere mantenute per un periodo di tempo ancora più breve, come un’ora o pochi minuti.

Tassi conti deposito: a quanto ammontano veramente?

salvadanaio denaro

I conti deposito sono dei conti che ci consentono di ottenere interessanti tassi di interesse. I tassi dei conti deposito dipendono strettamente dalla banca cui ci si rivolge per attivare questo tipo di servizio, ma a volte anche da offerte specifiche, spesso valide per ristretti periodi di tempo. Per capire quanto effettivamente si guadagna aprendo un conto deposito è importante valutare caso per caso.

Surroga sul mutuo: come funziona

casa soldi

Surrogare il mutuo significa “spostare” il finanziamento da un istituto finanziario ad un altro. Chiaramente tale tipologia di offerta è interessante solo se si trovano delle offerte migliori rispetto a quella già attiva. Se trovi una banca che ti propone dei tassi di interesse minori rispetto a quelli che stai pagando surroga il tuo mutuo per approfittare delle migliori condizioni contrattuali.

Azioni Facebook, conviene ancora investire dopo lo scandalo Cambridge Analytica?

facebook

Lo scandalo sulla privacy dei dati affrontato da Facebook (con strascichi evidentemente ben lungi dall’esaurirsi), non sembra aver spaventato gli inserzionisti che, anzi, stanno continuando a investire sul social network di Mark Zuckerberg in modo piuttosto consistente. A sostenerlo è una grande impresa pubblicitaria internazionale, che dunque – con la sua nota – contribuisce a generare un po’ di serenità in capo a tutti coloro che in questi giorni stavano immaginando che il flop di Cambridge Analytica avrebbe potuto creare qualche grattacapo ai conti societari, almeno per quanto concerne gli introiti derivanti dalla vendita degli spazi pubblicitari.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi