Cos’è il day trading?

Cos’è il day trading?

Quando si investe online, si può fare anche del Day Trading. Ma che cosa è? Quali sono le caratteristiche di questo particolare approccio finanziario agli investimenti? Il Day Trading si riferisce a More »

Tassi conti deposito: a quanto ammontano veramente?

Tassi conti deposito: a quanto ammontano veramente?

I conti deposito sono dei conti che ci consentono di ottenere interessanti tassi di interesse. I tassi dei conti deposito dipendono strettamente dalla banca cui ci si rivolge per attivare questo tipo More »

Surroga sul mutuo: come funziona

Surroga sul mutuo: come funziona

Surrogare il mutuo significa “spostare” il finanziamento da un istituto finanziario ad un altro. Chiaramente tale tipologia di offerta è interessante solo se si trovano delle offerte migliori rispetto a quella già More »

Azioni Facebook, conviene ancora investire dopo lo scandalo Cambridge Analytica?

Azioni Facebook, conviene ancora investire dopo lo scandalo Cambridge Analytica?

Lo scandalo sulla privacy dei dati affrontato da Facebook (con strascichi evidentemente ben lungi dall’esaurirsi), non sembra aver spaventato gli inserzionisti che, anzi, stanno continuando a investire sul social network di Mark More »

Perché si dice che un trend è in atto fino a prova contraria?

Perché si dice che un trend è in atto fino a prova contraria?

Uno dei principali perni della teoria di Dow è che un trend è in atto fino a prova contraria. Ovvero, un trend rialzista o ribassista è “valido” finché non ci sono chiari More »

 

Come negoziare quando devi scegliere un’auto usata

fiat panda

Utilizzare le tecniche di negoziazione

Come riuscire ad ottenere uno sconto

La negoziazione del prezzo e di altre condizioni economiche non sono certamente legate ai negozianti di strada, ai commercianti di bancarella o ai bazar più esotici. È invece una tecnica che puoi applicare a (quasi) qualsiasi cosa nella vita, compreso il momento in cui andrai a scegliere un’auto usata. Ma come puoi fare?

4 suggerimenti per cercare di smettere di fumare

Smettere di fumare non è certo semplice ma… con qualche piccolo suggerimento potresti ottenere gli impulsi necessari per compiere questo importante compito, in grado di trasferirti immediati benefici in termini di salute e economicità.

Per esempio, ricordati che quando sei in astinenza la voglia di fumo colpirà velocemente e con forza. Le crisi saranno più forti all’inizio e si attenuano di intensità entro tre o cinque minuti. Cerca di non andare nel panico quando hai voglia di fumare: prenditi qualche minuto per concentrarti sulla respirazione. Chiudi gli occhi, se possibile, e inspira ed espira lentamente. Lascia che il desiderio ti abbandoni mentre ti concentri sul tuo respiro. L’istinto passerà e ti sentirai più forte per averlo superato con successo.

In secondo luogo, cerca di distrarti. Non lasciare che pensieri di fumo scorrano incontrollati nella tua mente. Invece, cerca di abbatterli sul nascere identificandoli e intervenendo per cambiare la tua mentalità. Fai una lista di attività sane e produttive che puoi fare quando la voglia ti colpisce, come qualche progetto domestico o gli hobby che ti piacciono.

In terzo luogo, premiati! Predisponi una lista di piccoli regali che puoi farti ogni giorno che non fumi, come ad esempio un bel bagno caldo, l’acquisto di una nuova candela, la lettura di una rivista divertente, e così via. Piccole ricompense quotidiane stimoleranno i tuoi spiriti e rafforzeranno la tua determinazione a rimanere senza fumo.

Infine, dormi di più. La cessazione anticipata del fumo è stancante. Il tuo corpo è stressato e così anche la tua mente. Concedi più tempo a te stesso per dormire, se ne hai bisogno, e cerca di non preoccuparti, la tua energia tornerà presto!

Scegliere la nuova casa: come ottimizzare il tuo budget

casa acquisto

Calcolare la rata di mutuo ideale

Scegliere il mutuo più adatto alle nostre esigenze

Prima di iniziare a cercare la casa dei tuoi sogni, è fondamentale sapere cosa puoi effettivamente permetterti. Calcolarlo non è molto difficile, e sul web puoi trovare degli ottimi servizi che ti permetteranno di conteggiarlo. In linea di massima, non dovresti mai indebitarti oltre il 30% del tuo reddito mensile, andando a sommare in questa percentuale non solamente la rata del mutuo, quanto anche altre eventuali rate che stai pagando presso banche e finanziarie.

Come negoziare il prezzo migliore quando valuti un’auto usata

automobile usata

Negoziare un buon prezzo

Cercare di ottenere uno sconto adeguato

Hai individuato l’auto usata che fa per te? Ebbene, ha ora inizio la parte meno divertente, che tutti temono: la negoziazione del prezzo. Ad ogni modo, fai attenzione: la negoziazione del prezzo migliore non deve affatto essere una fase stressante, soprattutto se hai fatto la tua ricerca e hai una buona idea di cosa valga l’auto che desideri e che vuoi scegliere. Pensa piuttosto a confrontare il prezzo richiesto del venditore con il prezzo medio di mercato che hai determinato sui listini di settore, e se – come è probabile – il venditore sta chiedendo più della media del mercato, cerca di orientare le sue valutazioni almeno sul prezzo di listino usato, fermo restando che, come ci ricordano gli esperti di www.omarforlini.com, sulla base delle effettive condizioni del mezzo potresti anche optare per uno sconto ulteriori.

Come fissare un budget per ottenere un’auto usata

jeep usata

Scegliere un’auto usata ad un buon prezzo

Gestire i risparmi in modo ottimale

Per aggiudicarsi un’auto usata esistono principalmente due strade: pagare in contanti, o prendere un prestito per coprire la spesa che dovrai affrontare. Se stai pagando in contanti, il limite del tuo budget per l’operazione è piuttosto semplice da calcolare. Tuttavia, guai a spendere tutti i tuoi risparmi: ricordati invece di mettere da parte i soldi per altre operazioni conseguenti, come le spese del passaggio di proprietà e quelle dell’assicurazione, oltre che possibili riparazioni future.

Cosa mangiare per migliorare la propria memoria

Sai che per poter migliorare la tua memoria potresti dover migliorare anche la qualità della tua dieta? È infatti stato più volte dimostrato che un’alimentazione sana, in particolare con l’assunzione di più dosi di frutta di qualità, di verdura e di pesce grasso, può migliorare la tua memoria e può impedire il declino cognitivo tipico dell’invecchiamento.

In particolare, è la dieta MIND ad aver dimostrato di poter ridurre il rischio di demenza, qualificandosi come un mix tra la dieta mediterranea più popolare e la dieta DASH a bassa pressione sanguigna.

In modo più specifico, ricordiamo come un recente studio abbia tenuto traccia delle diete di quasi 1.000 anziani, seguendo questo vasto campione per una media di 4 anni e mezzo alla ricerca del mix alimentare più prelibato per i nostri fini di memoria.

Ebbene, lo studio ha concluso che le persone le cui diete erano più fortemente in linea con la dieta MIND avevano un cervello in grado di funzionare come se fosse 7½ anni più giovane di quelli la cui dieta assomigliava meno a questo stile alimentare.

Lo studio ha anche dimostrato che le persone che seguivano la dieta MIND nello studio riducevano la possibilità di andare incontro a diversi pregiudizi come il morbo di Alzheimer, con una flessione dell’incidenza di quasi la metà.

A questo punto, è lecito porsi una domanda: in cosa consiste la dieta MIND? Semplice, in un sacco di verdure, verdure a foglia verde, noci, bacche, fagioli, pesce, pollame, olio d’oliva, cereali integrali e vino. In fondo, non troppo distante da quanto suggerito dalla ben più nota e vicina (geograficamente parlando) dieta mediterranea…

3 segreti per gestire meglio il tempo delle email

Una delle sfide più comuni per i professionisti e gli imprenditori è quello di “trovare” del tempo. E quando si tratta di gestione del tempo, capire come utilizzare le ore di lavoro in modo più produttivo è spesso una sfida decisiva. Un buon punto di partenza è la gestione della posta elettronica: una delle aree in cima alla lista dei time-killer per molti lavoratori, che è comunque possibile approcciare in maniera convinta.

Poiché l’e-mail è una forma di comunicazione continua e non abbiamo il controllo completo sul flusso in entrata, quel che possiamo fare è lavorare per migliorare la nostra produttività nel modo in cui riceviamo, organizziamo, rispondiamo e anche pensiamo alle e-mail. I suggerimenti di seguito ti aiuteranno a creare un sistema per gestire la tua posta elettronica in un modo che supporti la produttività… anziché consumarla!

Innanzitutto, disattiva le notifiche. L’e-mail tende ad arrivare in ogni momento del giorno e della notte, ed è quindi fondamentale controllare il flusso dei messaggi in arrivo nella tua giornata. Disattiva le notifiche dei nuovi messaggi sia sul computer che sullo smartphone per evitare costanti distrazioni e interruzioni della pianificazione. Controlla la posta solo quando è conveniente per te.

In secondo luogo, decidi come usare la tua casella di posta. Ci sono molte filosofie differenti quando si tratta di gestire la tua casella email: puoi usarla come un catchall, limitarlo solo a messaggi con priorità alta o renderlo un elenco di attività lavorative. La chiave è scegliere uno scopo e rispettarlo!

Infine, crea mail whitelist e blacklist. La maggior parte dei client di posta elettronica e dei provider di posta elettronica consente agli utenti di separare le email “valide” dallo spam. Prenditi del tempo per l’ottimizzazione del servizio email, e il resto verrà da sé!

Volantinaggio: l’importanza di una campagna pubblicitaria ben fatta

marketing

Il volantinaggio è ancora oggi un metodo pubblicitario vincente. L’importante però è che sia fatto in modo professionale, come avviene ad esempio a chi chiede la collaborazione di publicuneo.com. Stiamo infatti parlando di una distribuzione di volantini che parte dalla produzione degli stessi e che evita di ragionare esclusivamente sulla quantità.

3 piccoli suggerimenti per iniziare a meditare

Vuoi iniziare a meditare? Ebbene, è molto semplice: sembrerà banale, ma inizia con il meditare solo per due minuti al giorno per una settimana. Se ti trovi bene, puoi aumentare di altri due minuti e fare dunque quattro minuti al giorno per una settimana. Se va ancora bene, aumenta solo un po’ alla volta, arrivando a meditare per 10 minuti al giorno nel secondo mese di allenamento!

Il nostro consiglio è di farlo per prima cosa ogni mattina. È facile dire “mediterò ogni giorno” se poi ti dimentichi di farlo. Invece, prova a impostare un promemoria ogni mattina quando ti alzi e metti una nota sul tuo smartphone che ti dice “medita”!

Non lasciarti coinvolgere dal modo in cui lo fai… fallo e basta . La maggior parte delle persone si preoccupa di dove sedersi, come sedersi, che cuscino usare… tutto molto giusto, ma per iniziare scoprirai ben presto che non è così importante. Inizia semplicemente sedendoti su una sedia o sul tuo divano. O sul tuo letto. Se sei a tuo agio a terra, siediti a gambe incrociate sul pavimento. D’altronde, devi farlo solo per due minuti, all’inizio, ed è dunque importante iniziare, piuttosto che complicarti la vita scegliendo come sederti, come mettere le gambe, e così via.

In un secondo momento, quando avrai preso maggiore mano con la meditazione, potrai preoccuparti di ottimizzare i tuoi impegni in modo da sentirti ancora a tuo agio per una meditazione più lunga. Tuttavia, all’inizio tutto ciò non è molto importante: quel che è importante è decidere ogni giorno di sedersi per qualche minuto in un posto tranquillo e confortevole, e rompere gli indugi!

Orologi Ferrari: cosa li rende un accessorio glamour

Orologi Ferrari cosa li rende un accessorio glamour

Ci sono alcuni accessori che sono al di sopra delle tendenze del momento, perché vivono una storia a sé e hanno uno charme che non ha bisogno di ciò che va di moda. Gli orologi fanno parte di questa categoria, perché anche se le tendenze così come le stagioni passano, restano sempre al primo posto tra gli oggetti del desiderio che tutti prima o poi acquistano.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi