Asset class: che cosa sono e perché sono utili alla diversificazione

Home / Asset class: che cosa sono e perché sono utili alla diversificazione
calculator-385506_1920

calculator-385506_1920Le asset class sono diversi gruppi di titoli che dimostrano caratteristiche in comune, sono governati da regolamenti e leggi simili, e si comportano in modo simile sui mercati. Ci sono cinque classi principali, che includono azioni, reddito fisso (obbligazioni), strumenti del mercato monetario (equivalenti al contante), materie prime (come l’oro e il petrolio) e immobili (compresi i terreni, le case e gli edifici commerciali), oltre ad altre asset class meno comuni.

Molte volte queste diverse asset class sono realizzate da consulenti finanziari e analisti, che attraverso le classi riescono a diversificare i portafogli in modo più efficace ed efficiente. Ogni asset class è infatti in grado di fornire diversi livelli e tipi di rischi rispetto ai rendimenti tra le sue caratteristiche di investimento. Si suppone anche che si comportino in modo diverso in qualsiasi clima d’investimento. Gli investitori che cercano i più alti rendimenti possibili, di solito lo fanno abbassando il rischio complessivo del loro portafoglio attraverso la diversificazione delle classi di attività.

I professionisti finanziari in genere focalizzano i loro clienti sulle diverse classi di attività come mezzo per guidarli verso una corretta ed efficace diversificazione dei loro portafogli di investimento o di pensionamento. Le varie classi di attività possiedono diverse quantità e tipi di rischio, nonché diversi flussi di cassa. Acquistando in diverse asset class tra loro concorrenti, gli investitori si assicurano di ottenere un adeguato livello di diversificazione nelle loro scelte di investimento.

L’importanza della diversificazione non può essere sopravvalutata. Questo perché tutti i professionisti della finanza sanno che abbassa il rischio e massimizza le opportunità di guadagnare il più alto rendimento possibile.

Ci sono una varietà di diversi tipi di strategie di investimento disponibili, associabili a valore, crescita, reddito, o una combinazione di alcuni o tutti questi fattori. Ognuno di essi lavora per categorizzare ed etichettare le varie opzioni di investimento per un particolare raggruppamento di criteri di investimento.  Ci sono molti analisti che preferiscono legare le metriche di valutazione tradizionali come il rapporto prezzo/utili (PE ratio) o la crescita degli utili per azione (EPS) ai criteri di selezione degli investimenti. Altri analisti ancora ritengono che la performance sia meno prioritaria, mentre il tipo di asset e l’allocazione sono più critici. Sanno che gli investimenti che si trovano nella stessa classe di attività avranno flussi di cassa, rendimenti e rischi simili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi