Category Archives: Consigli utili

Cosmetici personalizzati come strumento di marketing in farmacia

cosmetici

Le farmacie sono da sempre degli esercizi commerciali che riescono ad avere un discreto successo. Negli ultimi anni però i guadagni medi stanno subendo una chiara flessione, dovuta a diverse problematiche. La principale consiste nella possibilità, nel nostro paese, di commercializzare i farmaci da banco anche all’interno dei supermercati. Oggi più che mai è importante per le farmacie riuscire a raggiungere un pubblico sempre più ampio, comprendendo non solo coloro che necessitano di farmaci e medicinali, ma anche la clientela che è alla ricerca di cosmetici per tutta la famiglia.

I cosmetici in farmacia
Il reparto cosmetici della farmacia parte con una caratteristica di fondamentale importanza dalla sua parte: i prodotti venduti in farmacia sono di ottima qualità e, in molti casi, sicuri per tutta la famiglia anche per i bambini più piccoli. Il neo che si può rilevare sta nel costo, che è in genere più alto rispetto a prodotti simili riscontrabili in altri punti vendita. Ci sono però linee di cosmetici che si possono reperire solo in farmacia, soprattutto per quanto riguarda i prodotti utilizzabili da chi manifesta alcune problematiche specifiche, come malattie della pelle, intolleranze o allergie. Sotto questo punto di vista il cosmetico che si può trovare in farmacia è particolarmente diretto ad un certo tipo di clientela, anche se è possibile reperire prodotti adatti all’uso quotidiano anche da parte di chi non ha alcun tipo di disturbo correlato alla salute. Un punto a favore dei cosmetici venduti in farmaci riguarda l’ampia possibilità di guadagno che offrono al farmacista, che si trova a vendere prodotti non necessariamente correlati al core business dell’attività. Sono in pratica una sorta di valore aggiunto che può portare ad interessanti vantaggi per la farmacia che riesce a trovare molti clienti che li acquistano.

Cosmetici personalizzati
Oltre alle linee e alle marche di cosmetici che si possono trovare comunemente in quasi tutte le farmacie, negli ultimi anni ha preso sempre più piede la preparazione di cosmetici personalizzati. Grazie a questa opzione la farmacia può offrire prodotti specifici, studiati per il singolo cliente. Per farlo deve rivolgersi ad aziende come iralab, che prepara cosmetici di alta qualità per conto terzi. Questo tipo di azienda può contare su un laboratorio interno di ricerca e sviluppo, offrendo così al farmacista linee di cosmetici non solo sicure e controllate, ma anche molto efficaci. Poter proporre al cliente una crema, un siero o un detergente specificatamente studiato per il suo problema cutaneo può dare maggiore slancio alla commercializzazione di cosmetici in farmacia.

Le varie parti della sigaretta elettronica

e cig

Tutti sanno com’è fatta una classica sigaretta. Si tratta di un cilindro di carta, munito di un filtro in cellulosa da un lato e riempito di tabacco dall’altro. Le sigarette elettroniche hanno una costruzione leggermente più complessa.

Derattizzazione: come farla, quanto costa

mastomys-339643_640

In primavera e in estate si acuisce il problema legato alla presenza di roditori pronti ad infestare: cantine, garage, giardini, abitazioni, esercizi commerciali e aziende. Quando si inizia ad avvertire un forte odore di ammoniaca, a trovare materiale rosicchiato, ma anche residui di alimenti, e soprattutto feci lungo le pareti o in angoli nascosti, urge ricorrere immediatamente ad una derattizzazione. I topi sono portatori di diverse patologie anche molto pericolose per gli esseri umani e proprio per questo motivo vanno immediatamente cacciati dalle zone dove si sono insediati. Come se non bastasse ogni roditore può danneggiare mobili, provviste e cavi dei vari impianti elettrici creando danni non quantificabili a livello economico.

Pagamento bollo auto: come verificare di essere in regola

auto denaro

È degli ultimi giorni la notizia che in fase di revisione dell’auto,  un veicolo può essere impossibilitato a spostarsi sulle strade italiane nel caso in cui il pagamento bollo auto non sia in regola, per tutti gli anni precedenti. Il bollo auto è una tassa che deve essere pagata alla regione in cui si risiede, per essere autorizzati a circolare. Il mancato pagamento bollo auto non solo può portare a dover pagare multe, in alcuni casi anche salate, ma dopo le verifiche delle forze dell’ordine si può incorrere anche nel fermo amministrativo del veicolo.

Olio d’oliva: l’importante è che sia extravergine e italiano

olio oliva

L’olio extra vergine di oliva è uno dei grassi che viene più utilizzato nella cucina italiana. Entra come ingrediente in moltissimi piatti, dal sugo di pomodoro della nonna fino alla classica bruschetta, preparata con pane, aglio, sale e olio extravergine. Tra i condimenti a base grassa è anche uno dei più sani, visto l’elevato contenuto di acidi grassi mono e polinsaturi, a discapito dei grassi saturi, quelli di cui è costituti il burro, per intenderci. Nei negozi di alimentari sono disponibili, in Italia, tantissime marche di olio extravergine, a prezzi ben diversi tra loro. Nella scelta è importante selezionare gli oli prodotti in Italia, ma non solo, vediamo perché.

Le scarpe giuste per l’estate

scarpe uomo

Arriva il caldo e, con esso, il desiderio camminare scalzi, per evitare che il piede sudi e ci faccia sentire a disagio. Non sempre è possibile indossare la classiche infradito da spiaggia, o i sandali. In molte situazioni infatti, soprattutto per quanto riguarda l’uomo, è necessario indossare scarpe chiuse, che si abbinino perfettamente ad un abito di taglio classico. Scegliendo le scarpe per l’estate è importante tenere in mente lo scopo e l’occasione per utilizzeremo la specifica calzatura che scegliamo. Sul sito calzaveste.it potrete trovare tutto ciò che cercate.

Cambio gomme estive: quando va effettuato?

Cambio gomme

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti attraverso una ordinanza emanata il 16 gennaio 2013 ha regolamentato la sostituzione dei pneumatici a seconda delle condizioni atmosferiche affinché la guida potesse essere così più sicura. Da ciò è derivata l’esigenza del cambio gomme estive ed invernali e la divisione dell’anno solare in due parti. Da un lato quella riguardante gli pneumatici invernali ovvero gomme più adatte ad affrontare ghiaccio e neve, dall’altra quella riguardante i pneumatici estivi che sono più adatti a resistere alle alte temperature senza sciogliersi. Ogni automobilista deve quindi prestare molta attenzione a tali scadenze e adeguare la propria auto a quanto imposto per la sua e l’altrui sicurezza.

Qual è la data cambio gomme estive e quella del cambio gomme invernali? Dal 15 Novembre gli automobilisti hanno l’obbligo di smontare gli pneumatici estivi e montare pneumatici invernali, mentre dal 15 Aprile ogni auto deve aver montato gomme estive. Nessuno obbliga gli automobilisti a comperare gomme nuove ad ogni cambio. Se gli pneumatici sono in buono stato possono essere deposti in cantina e riutilizzati nel cambio successivo senza alcun problema. Chi non rispetta tali scadenze rischia di incappare in diverse sanzioni amministrative che variano da un minimo di 422 euro ad un massimo di 1682 euro. Oltre a ciò fra le sanzioni vi è anche la possibilità del ritiro della carta di circolazione e l’obbligo di sottoporre il proprio mezzo ad una revisione straordinaria.

Le regole non sono così ferree. La sicurezza alla guida è molto importante, ma per lasciare agli automobilisti un po’ di tempo per recarsi presso l’officina di fiducia ed effettuare il cambio gomme, è stato concesso un periodo di tolleranza. Attraverso la circolare ministeriale numero 1049, infatti, è stato stabilito che tutti i possessori di una automobile potessero avere un mese di tempo per effettuare il cambio gomme. Dal 15 Aprile, ad esempio, si ha quindi tempo fino al 15 maggio per montare pneumatici estivi ed attrezzarsi così ad affrontare l’asfalto rovente delle strade italiane nelle afose giornate estive della penisola. In inverno si ha tempo, invece, dal 15 ottobre al 15 novembre per adattarsi alle nuove disposizioni.

La regola non vale per tutti. Il Ministero dei Trasporti, con la circolare numero 1049 del 17 maggio del 2014 ha sancito come i pneumatici identificati dalla sigla M+S che abbiano un indice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione possano essere utilizzati tutto l’anno.

Gli pneumatici vanno comunque tenuti sempre sotto controllo. Nonostante si montino correttamente pneumatici adatti alla stagione è sempre bene controllare che esse non siano né troppo sgonfi e né troppo gonfi perché potrebbero usurarsi in modo irregolare e presentare una aderenza non uniforme in frenata.

Aste al ribasso: come funzionano

asta

La pubblicità delle aste al ribasso è sempre più presente sui siti italiani. Si tratta di una particolare modalità di asta, che permette di acquistare beni per cifre ridicole. Conviene però fare attenzione al reale meccanismo di funzionamento dei siti di aste al ribasso, perché si rischia di spendere cifre anche elevate, senza mai aggiudicarsi alcunché.

Quando il bagno chimico è veramente la scelta più ecologica

bagno chimico

Eventi all’aperto con migliaia di persone, campeggio, concerti o cantieri edili, il bagno chimico ormai è un elemento che tutti ben conoscono e che almeno una volta nella vita ci si è trovati sicuramente a dover usare. Quello che molti non sanno però è che oggi, con le nuove tecnologie e materiali di produzione, il bagno chimico è una grande opzione ecologica ed ecosostenibile. Scegliere dunque di adottare quando necessario un bagno chimico che abbia il minor impatto ambientale possibile, significa fare molto per il bene del pianeta.

Il costo della scuola: le spese per i libri scolastici

libri

In Italia il diritto allo studio è una questione seria, affrontata in modo adeguato dal governo e dalle diverse scuole ed atenei. Qualsiasi scuola, di ogni ordine e grado, accetta l’iscrizione di chiunque possieda i titoli per farlo, proponendo anche particolari esoneri per gli studenti che non hanno i mezzi per seguire un certo corso di studi. Se non si considerano però i pochi fortunati, o particolarmente bravi, che riescono ad ottenere una borsa di studio, andare a scuola è costoso, soprattutto per quanto riguarda l’acquisto dei libri di testo. Per alcune famiglie il peso degli studi dei figli è decisamente eccessivo, cosa che le porta a cercare il risparmio in ogni singola voce correlata allo studio.