Xiaomi, telefonini e non solo: presentato un nuovo depuratore per aria

smartphone

Qualche giorno fa Xiaomi ha presentato un nuovo prodotto per le abitazioni del mercato cinese: un purificatore d’aria “intelligente”, dal prezzo di 1.499 Yuan (circa 240 dollari), con il quale, sostanzialmente, la società ha voluto festeggiare il suo ottavo compleanno, come ci ricorda www.xiaomitoday.it.

Il sistema aereo Zhimi – questo il nome del prodotto – opera mediante l’azione di una valvola centrifuga a innesto dal diametro di 230 mm, motore CC brushless da 1030 giri / min, erogazione di aria fresca con un volume di 220 m3 / h. il suo funzionamento si poggia sul principio dello scambio di pressione micro-positivo, al fine di inviare in modo continuativo aria fresca e pura nei locali interni.

Val certamente la pena ricordare che questo nuovo purificatore d’aria Zhimi può essere utilizzato in modo sicuro durante tutto il giorno, e che il suo consumo energetico è di soli 48W. Inoltre, è in grado di poter essere usato con il massimo comfort, considerato che il suo rumore è di 26,1 dB. Il dispositivo può funzionare tramite una trasmissione automatica, un meccanismo di sospensione e una marcia intermittente aggiuntiva: in modalità “batch”, il dispositivo viene effettivamente attivato solo una volta ogni 30 minuti, e usa in modo ottimizzato la ventilazione per poter ridurre l’impatto sulla temperatura interna. Il nuovo purificatore d’aria Xiaomi Zhimi ha un filtro progressivo triplo incorporato, in grado di bloccare PM2,5, PM0,3 e altre sostanze nocive.

Come abbiamo già rammentato la presentazione di questo prodotto cade – casualmente o meno – in occasione del compimento dell’ottavo anniversario della fondazione di questo colosso cinese della manifattura, conosciuto in Italia soprattutto per il business degli smartphone.

In realtà, non solo Xiaomi, è uno dei migliori produttori di smartphone e altri gadget al mondo, ma continua a diversificare la propria proposta alla clientela business e retail in modo tale da abbracciare un crescente numero di ambiti della vita quotidiana. In tal senso, e considerata l’ampiezza e la profondità delle sue produzioni, sembra quasi “strano” che Xiaomi abbia solo otto anni. Questa azienda è d’altronde cresciuta in maniera vorticosa, passando da una manciata di lavoratori del 2010, agli oltre 20.000 dipendenti di oggi.

Da quel giorno di otto anni fa, quando Lei Jun guidò un piccolo team di startupper per progettare il suo “sogno”, oggi Xiaomi si è evoluto in un potente colosso internazionale, con una visione aziendale convincente, che ha permesso a tantissime Persone di potersi avvicinare al mondo della tecnologia di alto livello, a prezzi straordinariamente concorrenziali.

Le vendite di smartphone, hardware intelligente e piattaforme IoT di Xiaomi hanno oggi superato i 100 miliardi di yuan (circa 15,8 miliardi di dollari), con un interessante trend di crescita, che fa ben sperare per un nuovo balzo futuro. Dunque, buon compleanno Xiaomi… in attesa che una buona parte della sua produzione possa finalmente arrivare anche nel mercato italiano, che per il momento ha potuto godere solo di una piccola parte dell’intera gamma del gigante asiatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *