Vasca idromassaggio da esterno, come si sceglie e come si installa

Nonostante quanto si pensi possedere una vasca idromassaggio da esterno non è una possibilità esclusiva per chi ha un elevato budget da spendere; oggi infatti ne esistono modelli per tutte le tasche, alcuni perfetti anche a installare su un piccolo terrazzo. L’unica discriminante è effettivamente lo spazio, che andrà usato solo per la vasca idromassaggio, impedendoci di utilizzarlo per altri scopi.

Scegliere la vasca idromassaggio

In commercio oggi si trovano diversi modelli di vasca idromassaggio da esterno; le più classiche e costose sono quelle interrate, costituite da una vasca in materiale plastico e resina rigido, co copertura esterna in genere in legno, che va parzialmente interrata. Esistono però anche modelli meno impegnativi, e anche meno costosi, come ad esempio le vasche in resina da posizionare fuori terra, o addirittura le vasche idromassaggio gonfiabili. Questo ultimo tipo è la novità degli ultimi anni; oltre ad avere un costo decisamente basso sono vasche ampie e comode, che si possono utilizzare anche con numerosi amici. La scelta dipende essenzialmente dal budget che si intende investire in questo particolare accessorio, ma anche nel luogo in cui si intende posizionarlo. Una vasca gonfiabile infatti si posiziona ovunque, anche sul terrazzo; una vasca idromassaggio interrata invece deve essere posizionata in un angolo del giardino.

L’installazione

In linea generale la maggior parte delle vasche idromassaggio da esterno sono vendute in pratici kit, che contengono anche tutto quanto serve per l’installazione. Essenzialmente si tratta di vasche che vanno collegate alla rete idrica di casa, senza però la necessità di predisporre un ramo laterale dell’interno impianto. Nel senso che basta collegare un tubo flessibile ad un rubinetto, per riempire la vasca quando necessario. La presenza infatti di un apposito filtro consente di riempire la vasca al primo utilizzo, per poi eventualmente rabboccarla quando necessario, come avviene ad esempio per una piscina.

La manutenzione

La manutenzione delle vasche idromassaggio da esterno non è particolarmente gravosa. Il compito principale per chi ne effettua un utilizzo regolare consiste nel coprire la vasca quando è spenta e non viene utilizzata, in modo che non entrino nell’acqua detriti, foglie o insetti. Oltre a questo le pompe e i filtri devono essere periodicamente verificati, per controllare che funzionino al meglio e che ci fornisca acqua calda e totalmente purificata. La parte esterna della vasca andrà pulita periodicamente, non solo per una questione estetica, ma anche per garantirne una maggiore durata nel corso del tempo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi