In aumento il mercato dell’auto usata

interno automobile

Chi sceglie un’auto di seconda mano
Come trovare la vettura giusta

Il mercato dell’auto non se la passa molto bene; anche se la crisi più nera è ormai un ricordo si notano alti e bassi, ma alcuni particolari settori mostrano una chiara ripresa, come avviene ad esempio per quello delle auto usate. Sono moltissimi infatti gli italiani che preferiscono scegliere una vettura usata ad una nuova, per motivazioni tra le più varie. Ovviamente la principale è una questione prettamente economica: se scelgo l’usato mi posso permettere, con il medesimo budget, una vettura più grande, con prestazioni migliori o di maggior prestigio. www.autosaloneepis.it però ci dà una panoramica sulle auto usate oggi disponibili che ci mostra vetture ancora praticamente “nuove”, nel senso che molti sostituiscono la loro automobile molto spesso, ogni 2-3 anni, fornendo ottimo materiale di seconda mano.

Chi acquista un’auto usata

Come abbiamo detto, spesso chi acquista un’auto usata lo fa per spendere meno, pur potendosi così permettere la vettura dei suoi sogni. Si deve anche considerare che ormai molte famiglie hanno due o tre vetture: una per ogni genitore, più una per i figli maggiorenni che vivono ancora in casa. Per poter avere a disposizione non solo utilitarie, ma magari anche un’automobile per le vacanze di tutta la famiglia, ricorrere all’acquisto dell’usato è ancora una buona idea. Ci sono poi anche coloro che fanno un uso “originale” della propria autovettura, ad esempio ogni domenica vanno a pescare, percorrendo stradine di campagna infangate e caricando nel baule di tutto, compreso il pescato. Oppure c’è anche chi ogni giorno va al lavoro in macchina e la lascia parcheggiata tutto il giorno in una zona industriale, dove graffi nella carrozzeria (causati da altri) o piccoli furti sono all’rodine del giorno. In queste situazioni l’auto nuova sarebbe del tutto fuori luogo; non solo, ci costringerebbe ad uno stato di costante preoccupazione, perché lo specchietto rubato o danneggiato sull’auto nuova fa un effetto diverso rispetto allo stesso danno sulla vettura usata, anche per quanto riguarda il portafogli.

Un parco auto vecchiotto

Esiste poi la necessità di svecchiare il parco auto nazionale, anche per motivi correlati all’inquinamento atmosferico: le vetture che hanno molti anni inquinano troppo e, in molti casi, non si possono utilizzare in alcune zone d’Italia, e non solo. Chi possiede una vettura che ha una certa età si può trovare costretto, contro la sua volontà, a sostituirla, pena il non poterla utilizzare come e quando vuole. Molte persone, soprattutto anziani o soggetti che percorrono pochi chilometri all’anno, non hanno i soldi o la voglia di scegliere una vettura nuova, ma devono farlo a causa dei blocchi del traffico, o semplicemente perché scoprono che quella che possiedono consuma o inquina troppo. In questi casi scegliere una vettura usata permette di avere a disposizione un motore più pulito, senza spendere in modo eccessivo. Del resto esistono automobili usate che hanno solo 2-3 anni, vendute a prezzi assolutamente vantaggiosi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi