Domotica e sicurezza: come la tecnologia ha reso le case un luogo più sicuro

Home / Domotica e sicurezza: come la tecnologia ha reso le case un luogo più sicuro
3 smart-home-3653454_1920

Con lo sviluppo costante della tecnologia, le case oggi non solo sono più belle e confortevoli, ma anche molto più sicure rispetto al passato. La domotica infatti ha trasformato le case in veri e propri luoghi di relax super sicuri. Prima di comprendere come la domotica sia riuscita a rendere le case un luogo tranquillo è necessario specificare cosa sia una casa domotica, o intelligente che dir si voglia. Per casa domotica si intende una casa nella quale vengono istallati particolari impianti, elettrodomestici e non, gestibili da remoto direttamente dal proprio smartphone. In parole povere, grazie alla domotica è possibile ad esempio accendere i riscaldamenti o l’illuminazione della casa, anche quando non si è fisicamente presenti nella stessa, e addirittura controllare cosa sta accadendo al suo interno in tempo reale mentre si è in vacanza o in viaggio di lavoro.

Come la domotica ha reso più sicure le case

È sicuramente vero che la domotica è riuscita nell’obiettivo di rendere le case molto più sicure e a prova di furti. Oggi infatti è possibile acquistare facilmente un set di videocamere da istallare in ogni zona della casa (o anche all’esterno) e controllabili direttamente dal proprio dispositivo. È possibile altresì installare anche particolari sensori che rilevano il movimento, ergo la presenza, di persone all’interno di determinati luoghi. Garantiscono un’ottima protezione alla casa anche i rivoluzionari  videocitofoni BTicino ad esempio, particolari citofoni che possono essere gestiti comodamente dallo smartphone, anche a migliaia di km di distanza. Grazie ai videocitofoni infatti è possibile vedere chi sta bussando alla porta e parlare direttamente con l’interessato tramite smartphone. Questo strumento potrebbe essere particolarmente utile nel caso in cui venga a bussare alla porta un malintenzionato e non c’è nessuno in casa, grazie al videocitofono è possibile rilevare la sua presenza ed avvertire le forze dell’ordine. Oppure nel caso in cui dovessero essere presenti in casa solamente i bambini, grazie al videocitofono è possibile vedere chi vuole entrare in casa e chiedere eventuali spiegazioni grazie al supporto audio video.

Addio al classico allarme

Grazie allo sviluppo costante della tecnologia è possibile dire addio al classico allarme domestico, quest’ultimo infatti oggi può essere completamente integrato con la tecnologia domotica in modo da potenziarlo ancora di più. I sistemi di video sorveglianza infatti possono essere connessi con l’allarme in modo da creare una sorta di dialogo continuo tra di loro. Questo permette di creare un sistema di sorveglianza davvero impeccabile, gestibile tranquillamente a distanza, in qualsiasi momento. È possibile anche ricevere delle vere e proprie notifiche nel caso in cui il sistema dovesse riscontrare eventuali intrusioni o perdite di gas, o malfunzionamenti in generale. In questo modo è possibile rivolgersi a chi di competenza nel caso dovessero verificarsi eventi pericolosi, come ad esempio un incendio, anche se non si è in casa o addirittura in città. I sistemi più avanzati riescono addirittura ad agire in modo autonomo, nel caso ad esempio di perdita di acqua, il sistema, una volta rilevata, può interrompere automaticamente l’erogazione dell’acqua mettendo così in salvo ciò che è presente in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi