Come costruire una casa passiva: costi e vantaggi

casa passiva

Avete mai sentito parlare di casa passiva? Sapete di cosa si tratta e come la si può costruire? Se anche voi siete attenti all’ambiente e allo stesso tempo volete realizzare una casa ecologica, allora seguite attentamente questo articolo.

Le case passive sono la nuova frontiera delle costruzioni in bioedilizia, fatte nel rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema.

Da dove nasce l’idea di casa passiva

Il concetto di casa passiva nasce nel lontano 1988 in Germania, dall’idea innovativa di un ricercatore dell’università tedesca e di un fisico svedese, i quali pensarono bene di sfruttare l’esposizione solare e i materiali termici per scaldare un edificio.

Dalla combinazione di una serie di fattori, nacque l’idea di ragionare meglio sui materiali usati per la realizzazione delle case e soprattutto la posizione di esse.

Insomma, quando parliamo di casa passiva oggi ci riferiamo ad una realizzazione in bioedilizia, il cui risparmio energetico è dato dalla combinazione di alcuni accorgimenti tecnici, quali : isolamento termico, finestre termiche, esposizione a sud, cappotto termico.

Elementi della casa passiva

Per realizzare quindi una casa passiva è necessario valutare questi elementi:

  1. Ventilazione: in una abitazione è importante avere il giusto riciclo dell’aria, anche se questa purtroppo crea anche una perdita di calore. Per ovviare questo inconveniente, nella casa passiva, la ventilazione è “controllata” mediante un dispositivo che permette all’aria di entrare in casa senza disperdere il calore nell’uscita.

  2. Esposizione della casa: nelle zone fredde è importante che le pareti siano esposte a sud così da assorbire calore e trattenerlo. Mentre nelle zone temperate è importante che le pareti siano esposte a nord, così da garantire maggiore aria fresca d’estate. Ovviamente le finestre e le pareti non esposte devono essere opportunamente coibentate.

  3. Sistema di riscaldamento non convenzionale: la casa passiva sfrutta sistemi per riscaldare o raffreddare la casa diversi dai classici, ad esempio la geotermia, il fotovoltaico

Vantaggi e costi di una casa passiva

Sicuramente costruire una casa passiva è molto vantaggioso, sia in termini di risparmio energetico sia in termini di qualità della vita all’interno dell’abitazione. Senza considerare il minor impatto sull’ambiente.

I costi? L’involucro della casa e quindi la scelta dei materiali, sono sicuramente la spesa maggiore da sostenere, ma il risparmio è assicurato dal fatto che inizierete da subito a risparmiare sul costo del riscaldamento e comunque anche i tempi di consegna di questa abitazione sono più rapidi rispetto alle costruzioni tradizionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi