A cosa servono gli anelli O-Ring e le loro principali applicazioni

Home / A cosa servono gli anelli O-Ring e le loro principali applicazioni
1 O-rings

Gli anelli o-ring sono delle guarnizioni a forma circolare composti da un materiale elastomerico che si prestano a diverse deformazioni senza alterarsi, per questo motivo sono considerati le migliori guarnizioni in termini di flessibilità. Il loro campo di applicazione è molto vasto e il loro successo è legato allo sviluppo dei polimeri e degli elastomeri speciali.

Le guarnizioni o-ring, infatti, sono degli anelli di elastomeri a sezione circolare che si utilizzano come sigillo e sono progettate per essere inserite in apposite strutture che eseguono una compressione in fase di assemblamento. L’unione che viene creata attraverso gli o-ring può essere statica o dinamica: nel primo caso, nel momento in cui due parti di una struttura si uniscono e non si muovono, nel secondo caso si parla di unione dinamica se una delle due parti può muoversi.

Durante l’unione di due parti si ha un attrito che crea il surriscaldamento ed è necessario lubrificare adeguatamente le guarnizioni per evitare che questi si rompano.

Come orientarsi nella scelta degli anelli o-ring

Il mercato offre la possibilità di scegliere tra diverse tipologie di guarnizioni, in particolare tra gli anelli o-ring in gomma o silicone di alta qualità ed è fondamentale scegliere la tipologia adatta in base al tipo di impiego.

La scelta degli o-ring deve essere presa tenendo a mente due fattori principali, la dimensione e la tipologia del materiale degli anelli. Le guarnizioni in commercio, infatti, sono di materiali e dimensioni variabili da valutare in base ad una tabella che specifica come sono composti e il tipo di tenuta delle guarnizioni in base all’accordo internazionale di normalizzazione.

All’interno della tabella guida è possibile trovare anche la durezza degli anelli, misurata in Shore. Questo, ovvero un parametro di solidità che varia da 0 a 100, in cui 0 sta per i materiali morbidi e 100 per i materiali più resistenti. Più il parametro dello Shore è alto e maggiore è la capacità delle guarnizioni o-ring di durare nel lungo periodo.

I materiali degli anelli O-Ring

La realizzazione delle guarnizioni O-Ring si basa sull’utilizzo di diversi materiali e si utilizzano molte mescole di elastomeri sintetici che condizionano la loro tipologia di impiego. Il materiale più adatto si sceglie in base al tipo di impiego ed è importante considerare alcuni di questi fattori:

  • Resistenza al liquido da contenere;
  • Resistenza alle temperature di esercizio, minime e massime;
  • Deformazione permanente.

Quando gli anelli O-Ring sono destinati al contatto con prodotti alimentari, è fondamentale che questi rispettano i seguenti requisiti:

  • Il materiale dell’o-ring non deve essere tossico o cancerogeno per persone e animali;
  • L’elastomero deve essere insapore e inodore;
  • I componenti dell’elastomero non devono cessare nel tempo.

I principali settori di utilizzo degli O-Ring sono il settore delle automotive, il settore food & beverage, il settore industriale e gas. Negli ultimi anni, gli anelli O-Ring sono molto utilizzati anche nel settore dei vaporizzatori o e-cig, per la realizzazione dei sistemi di vaporizzazione del tabacco.

Nel settore automotive, gli anelli O-ring si utilizzano per i sistemi frenanti, airbag, sospensioni, telai, impianti servosterzo, sistemi di aspirazione dell’aria e di iniezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi