Vista e vitamina A, nuovo studio sui diabetici

Nuove ricerche hanno dimostrato che una singola dose del cromoforo 9-cis-retinico, un analogo della vitamina A, può migliorare significativamente la funzione visiva ridotta nei topi affetti da diabete. La ricerca, che appare su The American Journal of Pathology, può aiutare gli scienziati a sviluppare trattamenti efficaci per la perdita della vista associata alla retinopatia diabetica precoce.

Secondo il National Eye Institute, infatti, la retinopatia diabetica è una condizione dell’occhio che può causare la perdita della vista per le persone con diabete. Nelle sue fasi intermedie e tardive, la condizione si verifica a causa di danni ai vasi sanguigni della retina di una persona.

Le persone con diabete sono a rischio di avere troppo zucchero nel sangue. Lo zucchero può causare il blocco dei vasi sanguigni, con conseguente emorragia. L’occhio può sviluppare nuovi vasi sanguigni, ma questi in genere non funzionano bene e possono anche sanguinare facilmente. Il trattamento può assumere la forma di iniezioni, trattamento laser o chirurgia oculare, a seconda delle circostanze della persona.

Anche se la retinopatia diabetica nelle sue fasi successive è caratterizzata da danni ai vasi sanguigni della retina, recenti ricerche hanno suggerito che nelle sue fasi iniziali, una persona può ancora sperimentare la perdita della vista senza alcun danno apparente ai vasi sanguigni.

La vitamina A è fondamentale per il normale funzionamento della vista. Secondo l’Office of Dietary Supplements, aiuta nello sviluppo di una proteina che permette alla retina di assorbire la luce, che è collegata al cromoforo 11-cis-retinale di cui l’occhio ha bisogno per produrre continuamente per una visione ottimale. Gli autori del nuovo studio notano che ci sono prove che suggeriscono che il diabete può portare a carenze di vitamina A, e che 11-cis-retino è più basso nei ratti con diabete. A causa di questo, i ricercatori hanno ipotizzato che ci può essere un legame tra diabete, carenza di vitamina A, e la perdita precoce della visione caratteristica di alcuni casi di retinopatia diabetica.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi