Sospetti di avere topi in casa? Ecco tutto quello che devi sapere

9 mouse-1708177_1920In questo articolo ti spiegheremo come individuare la presenza dei topi consigliandoti come agire prontamente per sbarazzartene il prima possibile. Con i topi non bisogna affatto perdere tempo dato che sono la causa di diffusione di malattie e che provocano danni alla struttura e all’arredo. Quindi è estremamente consigliato agire in fretta per proteggere la tua salute e la tua casa. Ecco tutto quello che devi sapere.

I segnali dell’infestazione

Ogni infestazione è diversa per cui non ci sono consigli universalmente validi. Innanzitutto ti accorgi di avere un’infestazione se ti trovi davanti a impronte di topo, escrementi, rosicchiamenti e macchie. Più difficile sarà individuare l’odore specifico, i nidi e l’eventuale presenza di animali morti. Gli escrementi di topo sono il segnale più evidente di un infestazione in corso. Sono riconoscibili dalla forma cilindrica di circa 3-6 millimetri di dimensioni. I rosicchiamenti, invece, sono il segno distintivo della natura innata del roditore che addenta qualsiasi materiali, che sia esso legno o cartongesso. Troverai due scanalature parallele a distanza di massimo due millimetri ma di solito i topi agiscono su cavi elettrici e impianti.

Macchie e impronte di topo

Quanto alle impronte, invece, queste sono piuttosto difficili da riconoscere se non si presta attenzione. Le impronte sono generalmente visibili nei luoghi più polverosi, come le soffitte e le cantine, i luoghi prediletti per le infestazioni. Le impronte sono piccolissime e ravvicinate e sono riscontrabili su tubature, canaline e ripiani elevati. Per individuarle suggeriamo di spargere della farina sul luogo di passaggio del topo per poi tornare a controllare il giorno successivo. A tale proposito sarà utile individuare le macchie che vengono causate dal deposito di grasso corporeo e sporco nei tratti percorsi ripetutamente dai topi. Questi sono soliti percorrere lo stesso percorso e, quindi, in caso di infestazione da topi, saranno presenti macchie, impronte ed escrementi sulle linee di passaggio.

I nidi di topo

Più difficile sarà individuare i nidi di topi che generalmente vengono costruiti in spazi angusti, dove gli stessi saranno certi di poter vivere indisturbati. Certo è che sono soliti posizionarli anche dietro ai frigoriferi se questi non vengono mai spostati per pulire il retro, motivo per cui un nido di topo può davvero esser costruito ovunque. Tra i luoghi prediletti per la costruzione del nido annoveriamo quadri elettrici, controsoffitti, bancali, pavimenti flottanti, canaline, tubature e altri spazi angusti. Tieni presente che i topi possono partorire fino a sei piccoli a gestazione e che in un anno possono arrivare a fino ad otto cucciolate. Quindi maggiore sarà il numero di escrementi e maggiori saranno le quantità di topi presenti in casa.

Odore e incontri ravvicinati

Potrà capitare di vedere un topo di giorno, magari in casa mentre siamo è impegnati con le nostre cose. DI solito quando il topo si mostra di giorno significa che è affamato e che cerca cibo oppure che l’infestazione è così elevata da non trovare posto nel nido. Se procederete a ispezionare la casa e troverete topi morti questo significa che l’infestazione sarà di livello acuto. Da qui deriva l’odore caratteristico simile all’ammoniaca e che è il mix di urine e corpi in decomposizione. Questo odore orienta i topi per cui lo usano per marcare percorsi e delimitare territori ed è anche il campanello d’allarme che segnala la presenza di un’infestazione.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi