Riverbero nei grandi ambienti: i pannelli fonoassorbenti

Home / Riverbero nei grandi ambienti: i pannelli fonoassorbenti
4 Acustica-Locale-Ristorazione

4 Acustica-Locale-RistorazioneLa problematica del rumore all’interno degli ambienti è ben nota a tutti. Si sviluppa soprattutto in ambienti di grandi dimensioni, come ad esempio gli uffici open space o i ristoranti di grandi dimensioni. Da un lato l’elevato numero possibile di occupanti del singolo ambiente può causare eccessivo rumore; dall’altro lato lo spazio vuoto permette lo sviluppo di un’importante eco, che ovviamente contribuisce a rendere l’ambiente caotico e rumoroso. Oggi è possibile risolvere questa problematica utilizzando appositi pannelli fonoassorbenti. Si tratta di strutture, da appendere alle pareti o da posizionare tra gli arredi, che consentono di ridurre in modo sostanziale il rumore di fondo presenti in un qualsiasi ambiente.

Cosa sono i pannelli fonoassorbenti

Si tratta di elementi che permettono di ridurre il rumore e l’eco presenti all’interno di un qualsiasi ambiente. Buona parte dei pannelli fonoassorbenti è costituita da strutture piane, in materiale vario, che si appendono alle pareti. Permettono di assorbire in modo costante i rumori, ossia l’energia acustica diffusa in un qualsiasi ambito. Volendo è possibile dotarli anche di una valenza estetica, dipingendoli dei colori alla moda; in alcuni casi si arricchiscono i pannelli di disegni, o anche di luci, per offrire un aspetto maggiormente decorativo all’insieme. Sono disponibili anche strutture fonoassorbenti da appendere al soffitto, o anche da posizionare sugli arredi di una stanza.

Quali pannelli utilizzare

In commercio sono disponibili diverse tipologie di pannelli fonoassorbenti, che differiscono per forma, colore, materiale e dimensioni. In linea generale per ridurre il rumore all’interno di un ambiente è consigliabile rivolgersi a esperti del settore, che siano in grado di progettare una soluzione personalizzata per la riduzione del rumore, utilizzando pannelli fonoassorbenti appositamente realizzati. La progettazione riguarda sia forme e dimensioni dei singoli pannelli, sia la posizione migliore in cui posizionarli, in modo da ridurre in maniera efficace l’energia acustica presente. In particolare la problematica principale è il riverbero; si tratta del suono riflesso dalle pareti: proveniente da differenti posizioni all’interno di una stanza, viene riflesso verso l’interno. Il risultato è un costante flusso di suoni, che si incontrano e si scontrano nel corso del tempo.

Perché ridurre il rumore

Le motivazioni correlate alla riduzione del riverbero e del rumore presenti all’interno di un’ambiente sono correlate alla qualità della vita all’interno di tali ambienti. È infatti provato che lavorare e soggiornare in un ambiente in cui il rumore di fondo è molto alto porta a difficoltà di concentrazione, anche molto serie. Un ambito lavorativo quieto, con rumori attutiti e zero eco (il riverbero di cui parlavamo prima) consente invece una maggiore produttività, data anche dalla maggiore facilità alla concentrazione. Lo stress diminuisce, il fastidio dato dai suoni inutili è minimo, la vita lavorativa è più piacevole. Lo stesso dicasi per quanto riguarda palestre, sale riunioni, ristoranti o caffè. L’utilizzo di pannelli fonoassorbenti permette di limitare rumore e riverbero, ma anche di migliorare gli arredi di un qualsiasi ambiente. Per questo motivo sono disponibili in commercio pannelli con finiture di vario genere, per allinearli agli arredi e ai complementi presenti nel locale in cui installarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi