Prestiti senza busta paga: è possibile ottenerli?

Le banche concedono ai loro clienti due diverse tipologie di finanziamenti, quelli finalizzati, per l’acquisto di un bene preciso, e quelli non finalizzati. Indipendentemente dall’ammontare del prestito, per ottenere un finanziamento è importante poter dimostrare di avere la possibilità di pagare tutte le rate mensili a tempo debito, senza saltarne alcuna e senza ritardi. Il metodo migliore per ottenere un prestito è percepire una Busta paga da lavoro dipendente a tempo indeterminato. Molte banche propongono però anche dei prestiti senza busta paga, a particolari condizioni. Sono senza busta paga anche i lavoratori autonomi, che però possono dimostrare il loro reddito presentando la dichiarazione dei redditi dell’anno in corso, o di quello precedente.

Come funziona

Generalmente i Prestiti Senza Busta Paga hanno delle condizioni peggiori rispetto a quelli garantiti a chi può dimostrare di avere una pensione, o lo stipendio ottenuto da un lavoro sicuro, ogni mese. Di solito le cifre massime richiedibili non sono particolarmente elevate, ma molto dipende dai singoli istituti di Credito e dalla situazione specifica di ogni debitore. Ciò che cambia sono anche gli interessi da pagare sull’intera cifra, che aumentano minori sono le garanzie fornite dal cliente. In questo modo le banche si mettono al riparo dal maggiore rischio di trovarsi di fronte ad un debitore insolvente.

Altre fonti di reddito

Per ottenere un prestito in Italia è importante poter dimostrare una precisa fonte di reddito; tale fonte deve permettere una vita dignitosa, vanno quindi sottratte le spese per un eventuale affitto e anche per eventuali altri prestiti da saldare mensilmente. Se si percepisce un reddito, da qualsiasi fonte, di poche centinaia di euro, è chiaro che un qualsiasi istituto di credito sarà particolarmente restio a concedere un finanziamento, soprattutto per una cifra molto elevata. Altre fonti di reddito possono essere un affitto per un negozio o per una abitazione, o anche una rendita finanziaria. Questi redditi vanno inequivocabilmente dimostrati, con tutta la documentazione richiesta dalla banca.

Ipotecare un bene

Per ottenere un prestito è possibile anche ipotecare un bene, ad esempio una abitazione, dei gioielli o qualsiasi altro bene mobile. Conviene però ricordare che nel caso in cui non si paghino alcune rate la banca otterrà il pieno possesso del bene ipotecato.

Ricorrere ad un garante

Se non si ha alcun tipo di reddito dimostrabile si può ricorrere ad un garante, che può essere un aprente, un congiunto o anche un amico. Si tratta di una persona che si impegna a pagare le rate nel caso in cui il debitore non sia in grado di farlo. Costui dovrà presentare la sua busta paga, o la dichiarazione dei redditi o il cedolino della pensione.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi