L’esperienza del traghetto per raggiungere la Sardegna

Home / L’esperienza del traghetto per raggiungere la Sardegna
mediterranean-2277637_1920 (1)

Il principale mezzo di trasporto per raggiungere Cagliari, Olbia oppure altre località paradisiache della Sardegna è rappresentato dal traghetto in partenza dai più famosi porti d’Italia come quello di Civitavecchia oppure di Genova. Esso è un mezzo di collegamento particolare in quanto si adatta alle esigenze dei giovani e dei nuclei familiari, consentendo anche l’imbarco dell’auto se il desiderio è quello di spostarsi tra le varie attrazioni dell’isola mediterranea. I punti di interesse tra spiagge, borghi, riserve naturali e zone montuose certamente non mancano in Sardegna. Imbarcando l’auto sul traghetto, si evita di dover noleggiare un mezzo di trasporto sostitutivo sull’isola e si conserva una maggiore flessibilità nell’organizzazione delle varie tappe. Oltre alla possibilità di caricare l’auto con tutti i bagagli al suo interno, i traghetti low cost Sardegna offrono tanti servizi per godersi il viaggio fin da subito.

Come trascorrere il tempo durante la traversata verso l’isola mediterranea

Per fare un esempio, il collegamento marittimo tra il capoluogo ligure e la città di Olbia ha una durata complessiva in fase diurna di circa 10 ore. Un lasso temporale alquanto ampio da trascorrere circondati dalle onde. Un’attesa prolungata che potrebbe far sorgere delle sensazioni negative nei passeggeri come la noia, lo stress oppure un profondo senso di smarrimento. Proprio al fine di attenuare tutte queste cupe preoccupazioni ed offrire un momento di puro svago, prima di raggiungere la meta, le imprese del settore trasporti via mare hanno pensato ad una serie di servizi per i bambini e per gli adulti in grado di alleviare le sofferenze patite e conservare intatto uno spirito positivo.

Alcune navi, dovendo compiere lunghe tratte, mettono a disposizione, nella stagione estiva, delle piscine per permettere ai turisti di rinfrescarsi e di concedersi attimi di puro divertimento approfittando degli scivoli. Una bella scarica di adrenalina per i ragazzi e per gli adulti. Anche i più piccoli hanno la possibilità di sguazzare in piscine di bassa profondità pensate per garantire la loro sicurezza. Ci sono zone bar, sparse su tutto il traghetto, per gustare un delizioso spuntino e riacquistare le energie perse nuotando in piscina. Chi cerca un qualcosa di più raffinato per il pranzo o per la cena, potrà fare affidamento sui menù, generalmente composti da un primo, da un secondo e da un contorno o frutta, proposti dal ristorante della nave. I traghetti di ultima generazione offrono uno spazio ben allestito con pesi, tappetini, tapis roulant oppure panche per fare esercizio fisico durante la traversata verso l’isola. Un modo alternativo per ridurre il tempo di attesa.

Servizi gratuiti e servizi a pagamento ma alla portata di tutti

I servizi di cui si può usufruire a bordo si distinguono, a seconda della previsione di un costo, in servizi gratuiti e servizi a pagamento. Quelli gratuiti sono le classiche funzionalità di base come la possibilità di collegarsi alla rete Wi-Fi per lavorare, chattare oppure condividere le foto delle emozioni vissute. La possibilità di effettuare un cambio di abiti in apposite cabine. Tra quelli a pagamento si rinviene l’accesso alle piscine oppure agli eccellenti ristoranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi