Isola d’Elba: un weekend all’insegna della scoperta

Home / Isola d’Elba: un weekend all’insegna della scoperta
isola-delba-5103592_1920 (3)

Nonostante il Covid, il turismo è ripartito e di conseguenza con l’arrivo della bella stagione si iniziano a programmare le vacanze estive. Ma non solo, anche i primi weekend al mare. Una delle mete più gettonate per le vacanze è sicuramente l’Isola d’Elba, che attira ogni anno turisti da tutta Italia e dal resto del mondo. Per giungere sull’isola il modo più semplice è il traghetto, ogni giorno infatti sono disponibili diverse tratte, che si intensificano maggiormente nel periodo estivo.  Via libera quindi a vacanze ma anche a weekend, per concedersi un paio di giorni in totale relax.

I traghetti da Piombino

I traghetti per raggiungere l’Elba partono da Piombino, sulla costa della Toscana; da lì raggiungono i principali porti dell’Elba, tra cui Portoferraio è il principale, raggiunto dalla stragrande maggioranza dei traghetti. Le partenze sono disponibili più o meno ogni 15/20 minuti, dalle 5 del mattino fino a tarda sera. Chi vive in Toscana o nelle regioni limitrofe può tranquillamente raggiungere l’isola per una breve gita di un solo giorno. Anche perché i traghetti impiegano circa un’ora per compiere l’intera traversata. È importante però non solo verificare le partenze da Piombino, ma anche quelle da Portoferraio. Le prenotazioni si possono fare anche online, in tutta comodità. In linea generale è consigliabile prenotare in anticipo, soprattutto se si ha intenzioni di viaggiare con un mezzo proprio oppure se si decide di partire in alta stagione, così da risparmiare. Una volta valutati i vari traghetti Isola d’Elba ed aver scelto la tratta più idonea in base alle proprie esigenze, si può iniziare ad organizzare il soggiorno su quest’incantevole isola.

Una sola giornata all’Elba

Per vedere tutte le bellezze dell’Elba serve almeno una settimana, o 10 giorni sarebbero ancora meglio. È chiaro però che volendo ci si può godere l’isola anche solo per un sabato o una domenica diversi dal solito. Per organizzare la giornata all’Elba è importante valutare al meglio dove sbarcare, se a Portoferraio, a Cavo o a Rio Marina. Le tre località non sono eccessivamente distanti tra di loro, ma è chiaro che se si deve ottimizzare il tempo arrivare subito nella zona che si desidera visitare è la scelta migliore. Portoferraio si trova sulla costa a nord dell’isola, più o meno al centro; Cavo e Rio Marina sono invece sulla costa a est, quella direttamente di fronte a Piombino. Chi desidera visitare, con auto al seguito, la parte a sud e a ovest dell’Elba dovrà prediligere i traghetti per Portoferraio. Se invece si desidera fare un’incursione nella storia dell’isola, visitando le antiche miniere di ferro, allora Rio Marina e Cavo sono la meta perfetta.

Cosa vedere all’Elba in primavera

La primavera è la stagione in cui l’intera macchia mediterranea si riempie di fiori. Visitare l’isola d’Elba tra aprile e giugno è una delle scelte migliori per chi ama la natura. Il rigoglio dei cisti in piena fioritura, i tanti alberi che si adornano delle nuove foglie, l’intera natura che si risveglia, è questo che ci regala l’Elba. Tra le mete imperdibili troviamo l’Eremo di Santa Caterina e l’Orto Botanico dei Semplici, a Rio nell’Elba, non distante da Rio Marina, tra le colline.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi