Auto nuova o usata?

Negli ultimi anni in Italia il commercio di auto usate è in costante crescita. Esistono degli autosaloni quasi completamente dedicati a questo tipo di prodotto, sia per il cliente finale, sia per il rivenditore. Le auto per commercianti sono prodotti presenti in numerose concessionarie ben equipaggiate che tendono alla soddisfazione delle esigenze di ogni tipologia di cliente. La scelta della vettura di seconda mano va però fatta con un certo criterio, anche se ci si deve sempre ricordare che le proposte presso i concessionari sono sempre controllate e verificate in modo accurato.

Le caratteristiche dell’auto usata

Concentrarsi sulle proprie esigenze
Stabilire un budget di massima

Il primo elemento da considerare quando si deve scegliere l’auto usata è la specifica esigenza per cui si intende ottenere tale mezzo. Il mercato dell’auto propone infatti tantissimi modelli diversi, dal grande SUV che porta fino a 7 persone, fino all’utilitaria minuscola con due soli sedili. Nel mezzo troviamo alcune tra le auto più diffuse in Italia, con le utilitarie di dimensioni medie e piccole a farla da padrone. Chiaramente l’offerta dell’usato rispecchia per certi versi anche le preferenze degli italiani, quindi in media si possono trovare di seconda mano le auto più scambiate nel nuovo. Per non farsi prendere la mano dalle offerte del momento è importante avere le idee chiare su ciò che si sta cercando; non serve per forza avere già in mente un preciso modello o un brand, ma almeno la tipologia di vettura che ci può servire. Fondamentale anche il budget a disposizione, per poter chiarire anche al concessionario quali siano le offerte che ci può presentare.

Diesel o benzina?

Le offerte di ibride ed elettriche
L’importanza dell’alimentazione

Altro elemento da precisare è l’alimentazione, anche perché precisando questo elemento al concessionario potrà da subito circoscrivere le offerte che ha a disposizione. Oggi le vetture diesel di seconda mano sono spesso offerte a prezzi convenienti, anche per quanto riguarda i modelli a km zero; si deve però considerare che tale tipologia di motorizzazione negli ultimi tempi viene fortemente demonizzata da varie municipalità. Per non rischiare di non poter in futuro utilizzare la propria auto converrebbe rivolgersi verso motorizzazioni meno inquinanti, come ad esempio il GPL, il metano, o addirittura verso le ibride o le auto elettriche. Da notare il fatto che nel nostro Paese la diffusione delle vetture elettriche è ancora molto bassa, cosa che ovviamente si riflette anche nelle offerte di seconda mano. Molto migliore la questione ibrido, sono infatti disponibili moltissimi modelli anche nell’usato, attenzione però che tendono ad essere scambiate in pochissimi giorni, se non addirittura ore.

Scegliere dal concessionario

Meglio evitare i privati
Le offerte anche in rete

Quando si deve scegliere l’auto usata conviene in genere rivolgersi ad un concessionari, per molte valide ragioni. La principale riguarda il fatto che gli autosaloni in Italia offrono esclusivamente usato garantito, che quindi è stato controllato prima di essere offerto alla clientela. Il privato poi tenderà a richiedere un prezzo leggermente maggiore al valore di mercato, oltre a costringerci ad espletare autonomamente tutte le questioni burocratiche correlate al cambio di proprietà della vettura. Alcuni concessionari pubblicano le proprie offerte direttamente sul proprio sito, cosa che rende molto più semplice la scelta dell’usato.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi