Aste al ribasso: come funzionano

La pubblicità delle aste al ribasso è sempre più presente sui siti italiani. Si tratta di una particolare modalità di asta, che permette di acquistare beni per cifre ridicole. Conviene però fare attenzione al reale meccanismo di funzionamento dei siti di aste al ribasso, perché si rischia di spendere cifre anche elevate, senza mai aggiudicarsi alcunché.

Il meccanismo delle aste al ribasso

Le aste al ribasso funzionano in nu modo molto semplice, la cui spiegazione si trova su qualsiasi tipo che svolga questo tipo di vendita. Il bene viene infatti assegnato colui che effettua l’asta unica più bassa. Questo significa che l’offerente deve essere singolo o, nel caso in cui non ci siano offerte uniche, la cifra deve essere stata offerta da un numero minimo di persone, tra le quali si sceglie quella che è arrivata per prima. Spesso azzeccare la cifra giusta è assai difficile, anche perché si tratta di aste che magari partono da 50 euro, per poi scendere di centesimo in centesimo. Chi vince però spesso riesce ad aggiudicarsi oggetti costosissimi a cifre irrisorie, magari uno smartphone da 1.000 euro a soli 2,03 euro.

Ma è una truffa?

In effetti non si tratta di una truffa, in quanto il meccanismo è perfettamente spiegato su ogni sito di aste al ribasso, chi ne accetta le regole è quindi al corrente di come funziona la vendita. Conviene però ricordare che per ogni offerta si deve pagare una certa quota, predefinita all’inizio della vendita, indipendentemente dal fatto che si riesca ad ottenere il bene o meno. Quindi anche chi non si aggiudica l’oggetto in vendita dovrà pagare qualcosa. Se si effettuano più rilanci, la cifra pattuita dovrà essere corrisposta ogni volta. Realisticamente, nessuno si aggiudica un bene senza sborsare almeno qualche decina di euro. Certo è che visto che si tratta di oggetti molto costosi, in ogni caso si può avere un buon risparmio. Come si può leggere anche sul sito Opinioni Bidoo – quizsociali.it, questo tipo di siti funzionano alla grande e sono molte le persone che riescono ad acquistare oggetti così.

Vendite poco chiare

Chiunque si dedichi alle aste al ribasso può notare come alcuni oggetti, nel corso di una giornata, siano venduti allo stesso utente. Fortuna? Vendita pilotata? In realtà alcune aziende acquistano spesso sulle aste al ribasso, così come gli utenti ”affezionati”, che poi rivendono i beni acquistati su ebay o su altri siti di vendita tra privati.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi