Peggiorano gli ordinativi statunitensi

Periodo di aggiornamenti macro economici anche per gli Stati Uniti, dove gli ultimi dati forniti agli analisti finanziari hanno avuto un andamento altalenante e non omogeneo. In particolar modo, rileviamo come la stima relativa alla visione preliminare sulla variazione degli ordini di beni durevoli aggiornata al mese di maggio abbia visto una contrazione di -1,1 per cento su base mensile, in peggioramento rispetto al -0,9 per cento visto nell’aggiornamento del mese di aprile e di cinque decimi di punto percentuale sotto le attese.

Oltre alla delusione del dato di cui sopra, bisogna altresì evidenziare quella relativa alla variazione del dato al netto dei trasporti, che si attesta al +0,1 per cento mese su mese contro le stime di 0,4 per cento su base mensile; l’indice segna però un ritorno alla crescita dopo la contrazione di -0,5 per cento su base mensile che era stata registrata nel corso del mese di aprile.

La stima preliminare degli ordini di beni capitali in maggio mostra una dinamica similare, con la variazione headline in contrazione (-0,2 per cento mese su mese contro le attese di +0,4 per cento su base mensile e contro il dato precedente a +0,2 per cento mese su mese) così come quella core (-0,2 per cento su base mensile) contro attese di +0,4 per cento su base mensile e precedente a +0,1 per cento mese su mese).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *