Assicurazioni: si al tacito rinnovo, ma non per Rc auto

assicurazione rc

In via di definizione il DDL concorrenza, che porterà diverse novità anche per quanto riguarda l’ambito assicurativo. Diverse notizie assicurazioni hanno parlato del ritorno al tacito rinnovo, cosa che ha fatto preoccupare soprattutto gli automobilisti, che hanno paventato il reintegro di questa pessima pratica anche nell’ambito delle rc auto.

Si al tacito rinnovo

Come si vociferava da giorni, il nuovo DDL concorrenza contiene delle novità anche per quanto riguarda le assicurazioni, alcune delle quali non sono poi così nuove: si tratta infatti di tornare indietro nel tempo, reintroducendo la regola del tacito rinnovo. In pratica oggi per qualsiasi tipo di contratto assicurativo la compagnia stabilisce una durata, in genere di 1 anno solare. Al termine di tale periodo il contraente può decidere di mantenere il contratto in essere, prolungandolo di un anno; oppure può valutare di rescinderlo, per avviarne un altro, con la stesa compagnia assicurativa o con un’altra. Con il nuovo decreto legge infatti si torna a quanto avveniva fino a pochi anni fa: al termine del contratto, che dura comunque un anno, se il contraente non dà alcuna indicazione il contratto viene tacitamente rinnovato per un altro anno. Il timore degli automobilisti era però infondato. Infatti si ripristinerà il tacito rinnovo solo per le polizze assicurative del ramo danni, quindi ad esempio quelle che riguardano la casa, ma non riguarda l’RC auto e neppure le coperture non obbligatorie. Quindi le polizze auto sono salve.

I timori degli automobilisti

Perché gli automobilisti temono il ritorno del tacito rinnovo? Beh, la risposta è abbastanza semplice, per risolvere un contratto in scadenza con tacito rinnovo è necessario inviare una richiesta formale di rescissione del contratto all’agenzia assicurativa presso cui lo si è stipulato, entro limiti ben precisi. Scaduti i quali non è più possibile fare nulla, fino all’anno successivo. Questo capestro ha portato tantissimi italiani a mantenere la medesima assicurazione per anni, senza mai valutare ulteriori offerte. Senza tacito rinnovo si è avuto un fiorire di offerte commerciali al ribasso, che ha stimolato ampiamente il mercato in questo senso. Fortunatamente quindi la situazione, per quanto riguarda l’RC auto, rimane come oggi, quindi potremo ancora godere di un mercato in movimento, con continue proposte commerciali sempre più interessanti. Il DDL Concorrenza contiene molte ulteriori modifiche a diversi ambiti, tra cui anche lo slittamento al 2019 del termine dei contratti di maggior tutela per le forniture dei servizi ai cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *